Giobbe, Chapter 29

Bible Confluence - Giobbe 29 - Italian - La Nuova Diodati - Web
 
 
 
 
Comment!       Comment Disqus!
29:1 Giobbe riprese il suo discorso e disse:
29:2 "Oh, potessi essere come nei mesi di un tempo, come nei giorni in cui Dio mi proteggeva,
29:3 quando la sua lampada brillava sopra il mio capo e alla sua luce camminavo in mezzo alle tenebre;
29:4 com' ero ai giorni della mia maturità, quando il consiglio segreto di Dio vegliava sulla mia tenda,
29:5 quando l' Onnipotente era ancora con me e i miei figli mi stavano intorno;
29:6 quando mi lavavo i piedi nel burro e la roccia versava per me ruscelli d' olio.
29:7 Quando uscivo verso la porta della città e rizzavo il mio seggio in piazza,
29:8 i giovani, al vedermi, si tiravano in disparte, i vecchi si alzavano e rimanevano in piedi;
29:9 i principi smettevano di parlare e si mettevano la mano alla bocca;
29:10 la voce dei capi si smorzava e la loro lingua si attaccava al palato.
29:11 L' orecchio che mi udiva, mi proclamava beato, e l' occhio che mi vedeva, mi rendeva testimonianza,
29:12 perché liberavo il povero che gridava in cerca di aiuto, e l' orfano che non aveva alcuno che l' aiutasse.
29:13 La benedizione del morente scendeva su di me e facevo esultare il cuore della vedova.
29:14 Avevo indossato la giustizia ed essa mi rivestiva; la mia equità mi faceva da mantello e turbante.
29:15 Ero occhi per il cieco e piedi per lo zoppo;
29:16 ero un padre per i poveri e investigavo il caso che non conoscevo.
29:17 Spezzavo le mascelle del malvagio e strappavo dai suoi denti la preda.
29:18 E pensavo: "Morirò nel mio nido e moltiplicherò i miei giorni come la sabbia;
29:19 le mie radici si stenderanno verso le acque, la rugiada rimarrà tutta la notte sul mio ramo;
29:20 la mia gloria sarà sempre nuova in me e il mio arco acquisterà nuova forza nella mia mano.
29:21 Gli astanti mi ascoltavano in aspettazione e tacevano per udire il mio consiglio.
29:22 Dopo che avevo parlato non replicavano, e le mie parole cadevano su di loro come gocce di rugiada.
29:23 Mi aspettavano come si aspetta la pioggia e spalancavano la loro bocca come per l' ultima pioggia.
29:24 Io sorridevo loro quando erano sfiduciati, e non potevano sminuire la luce del mio volto.
29:25 Quando andavo da loro, mi sedevo come capo e stavo come un re tra le sue schiere, come uno che consola gli afflitti".


Search in:
Terms:

Vote and Comment on Facebook:Recommend This Page:
Post on Facebook Add to your del.icio.us Digg this story StumbleUpon Twitter Google Plus Post on Tumblr Add to Reddit Pin this story Linkedin Google Bookmark Blogger
Insert Your Personal Insight:

Please do not make mean comments and follow the biblical and spiritual character of this forum. If, however unpleasant situations arise, we request to flag it to us in order to evaluate the situation.

Text source: This text is in the public domain, downloaded from http://www.unboundbible.org, compiled by biblephone2008@gmail.com.

This project is based on delivering free-of-charge the Word of the Lord in all the world by using electronic means. If you want to contact us, you can do this by writing to the following e-mail: confluente.org@gmail.com

DAILY READING LA NUOVA DIODATI



SELECT VERSION

COMPARE WITH OTHER BIBLES