1 Samuele, Chapter 11

Bible Confluence - 1 Samuele 11 - Italian - La Nuova Diodati - Web
 
 
 
 
Comment!       Comment Disqus!
11:1 Poi Nahash l' Ammonita andò ad accamparsi contro Jabesh di Galaad. Allora tutti quelli di Jabesh dissero a Nahash: "Fa' alleanza con noi e noi ti serviremo".
11:2 Nahash l' Ammonita rispose loro: "Io farò alleanza con voi a questa condizione: che io cavi a tutti voi l' occhio destro, per gettare così disonore su tutto Israele".
11:3 Gli anziani di Jabesh gli dissero: "Concedici sette giorni perché possiamo mandare messaggeri in tutto il territorio d' Israele; e se non verrà nessuno a salvarci, ci arrenderemo a te.
11:4 Così i messaggeri vennero a Ghibeah di Saul e riferirono queste parole davanti al popolo; allora tutto il popolo alzò la voce e pianse.
11:5 Or ecco Saul tornava dalla campagna dietro i buoi. E Saul disse: "Che cosa ha il popolo, che piange?". Gli riferirono allora le parole degli uomini di Jabesh.
11:6 All' udire quelle parole, lo Spirito di DIO investì Saul, e la sua ira si accese grandemente.
11:7 Così prese un paio di buoi, li tagliò a pezzi e li mandò in tutto il territorio d' Israele per mezzo di messaggeri, dicendo: "Così saranno trattati i buoi di chi non seguirà Saul e Samuele". Il terrore dell' Eterno cadde sul popolo, ed essi uscirono come un sol uomo.
11:8 Saul li passò in rassegna a Bezek, ed erano trecentomila figli d' Israele e trentamila uomini di Giuda.
11:9 Dissero quindi ai messaggeri che erano venuti: "Così direte agli uomini di Jabesh di Galaad: "Domani, quando il sole comincerà a scaldare, avrete liberazione"". I messaggeri andarono a riferire questo agli uomini di Jabesh, che si rallegrarono.
11:10 Allora gli uomini di Jabesh dissero agli Ammoniti: "Domani verremo da voi e ci farete tutto quello che vi piacerà".
11:11 Il giorno seguente, Saul divise il popolo in tre schiere, che penetrarono in mezzo all' accampamento nemico durante la vigilia del mattino e fecero strage degli Ammoniti fino al caldo del giorno. Quelli che scamparono furono dispersi e di loro non ne rimasero neppure due assieme.
11:12 Il popolo allora disse a Samuele: "Chi è che ha detto: "Dovrà Saul regnare su di noi?". Dateci quegli uomini e li metteremo a morte".
11:13 Ma Saul rispose: "Nessuno sarà messo a morte in questo giorno, perché oggi l' Eterno ha operato una grande liberazione in Israele".
11:14 Poi Samuele disse al popolo: "Venite. andiamo a Ghilgal e là rinnoviamo il regno".
11:15 Così tutto il popolo andò a Ghilgal e là davanti all' Eterno in Ghilgal, fecero Saul re. Là offrirono davanti all' Eterno sacrifici di ringraziamento; e là Saul e tutti gli uomini d' Israele si rallegrarono grandemente.


Search in:
Terms:

Vote and Comment on Facebook:Recommend This Page:
Post on Facebook Add to your del.icio.us Digg this story StumbleUpon Twitter Google Plus Post on Tumblr Add to Reddit Pin this story Linkedin Google Bookmark Blogger
Insert Your Personal Insight:

Please do not make mean comments and follow the biblical and spiritual character of this forum. If, however unpleasant situations arise, we request to flag it to us in order to evaluate the situation.

Text source: This text is in the public domain, downloaded from http://www.unboundbible.org, compiled by biblephone2008@gmail.com.

This project is based on delivering free-of-charge the Word of the Lord in all the world by using electronic means. If you want to contact us, you can do this by writing to the following e-mail: confluente.org@gmail.com

DAILY READING LA NUOVA DIODATI



SELECT VERSION

COMPARE WITH OTHER BIBLES