Giobbe, Chapter 3

Bible Confluence - Giobbe 3 - Italian - Riveduta Bible  - Web
 
 
 
 
Comment!       Comment Disqus!
3:1 Allora Giobbe aprì la bocca e maledisse il giorno della sua nascita.
3:2 E prese a dire così:
3:3 "Perisca il giorno ch’io nacqui e la notte che disse: "E’ concepito un maschio!"
3:4 Quel giorno si converta in tenebre, non se ne curi Iddio dall’alto, né splenda sovr’esso raggio di luce!
3:5 Se lo riprendano le tenebre e l’ombra di morte, resti sovr’esso una fitta nuvola, le eclissi lo riempian di paura!
3:6 Quella notte diventi preda d’un buio cupo, non abbia la gioia di contar tra i giorni dell’anno, non entri nel novero de’ mesi!
3:7 Quella notte sia notte sterile, e non vi s’oda grido di gioia.
3:8 La maledicano quei che maledicono i giorni e sono esperti nell’evocare il drago.
3:9 Si oscurino le stelle del suo crepuscolo, aspetti la luce e la luce non venga, e non miri le palpebre dell’alba,
3:10 poiché non chiuse la porta del seno che mi portava, e non celò l’affanno agli occhi miei.
3:11 Perché non morii nel seno di mia madre? Perché non spirai appena uscito dalle sue viscere?
3:12 Perché trovai delle ginocchia per ricevermi e delle mammelle da poppare?
3:13 Ora mi giacerei tranquillo, dormirei, ed avrei così riposo
3:14 coi re e coi consiglieri della terra che si edificarono mausolei,
3:15 coi principi che possedean dell’oro e che empiron d’argento le lor case;
3:16 o, come l’aborto nascosto, non esisterei, sarei come i feti che non videro la luce.
3:17 Là cessano gli empi di tormentare gli altri. Là riposano gli stanchi,
3:18 là i prigioni han requie tutti insieme, senz’udir voce d’aguzzino.
3:19 Piccoli e grandi sono là del pari, e lo schiavo è libero del suo padrone.
3:20 Perché dar la luce all’infelice e la vita a chi ha l’anima nell’amarezza,
3:21 i quali aspettano la morte che non viene, e la ricercano più che i tesori nascosti,
3:22 e si rallegrerebbero fino a giubilarne, esulterebbero se trovassero una tomba?
3:23 Perché dar vita a un uomo la cui via è oscura? e che Dio ha stretto in un cerchio?
3:24 Io sospiro anche quando prendo il mio cibo, e i miei gemiti si spandono com’acqua.
3:25 Non appena temo un male, ch’esso mi colpisce; e quel che pavento, mi piomba addosso.
3:26 Non trovo posa, né requie, né pace, il tormento è continuo!"


Search in:
Terms:

Vote and Comment on Facebook:Recommend This Page:
Post on Facebook Add to your del.icio.us Digg this story StumbleUpon Twitter Google Plus Post on Tumblr Add to Reddit Pin this story Linkedin Google Bookmark Blogger
Insert Your Personal Insight:

Please do not make mean comments and follow the biblical and spiritual character of this forum. If, however unpleasant situations arise, we request to flag it to us in order to evaluate the situation.

Text source: This text is in the public domain, downloaded from http://www.unboundbible.org, compiled by biblephone2008@gmail.com.

This project is based on delivering free-of-charge the Word of the Lord in all the world by using electronic means. If you want to contact us, you can do this by writing to the following e-mail: confluente.org@gmail.com

DAILY READING RIVEDUTA BIBLE



SELECT VERSION

COMPARE WITH OTHER BIBLES